LUOGHI DI CULTURAE MUSEI

PORTA DEL PARCO

Il complesso museale “Porta del Parco” è posizionato a ridosso del Parco Nazionale della Sila, ed è così denominato perché intende simboleggiare metaforicamente la “porta d’ingresso” al parco suddetto.

Situato nella parte alta dell’abitato di Sersale, sulla Strada Provinciale per la Sila, circondato da pini douglas e larici. Si presenta come un moderno “Science Center” dotato di un’ampia reception per fornire accoglienza ed informazioni ai visitatori, un servizio bar per offrire loro ristoro, ed un Auditorium con 230 posti a sedere ad uso polivalente .

La struttura è organizzata per offrire ai visitatori ed alle scuole di ogni ordine e grado una serie di servizi di alta qualità:

Planetario digitale e sistema di mostre sulla conquista dello spazio

All’interno di una grande sala è possibile visitare il planetario digitale, strumento principe per la didattica che rappresenta la volta celeste in maniera realistica. All’interno della cupola, esperti animatori scientifici illustreranno le meraviglie del Cosmo. Per i piccoli una attrice interpreterà alcuni dei personaggi più significativi della Storia della Astronomia.

Annesso al planetario è presente un percorso scientifico-didattico integrato da un sistema di mostre sulla nascita dell’Astronomia: dai padri fautori della Fisica, alla conquista della luna, all’affascinante e complicata vita nello spazio. Inoltre, è possibile approfondire il percorso con laboratori didattici specifici prenotabili dalle scuole in visita, che vanno dalla Fisica alla Chimica, all’energia rinnovabile, all’energia nucleare, all’Astronomia ed alla Fisica atomica ed alla Storia della Scienza.

Musil – Museo dell’Industria e del lavoro

All’interno della stessa struttura è possibile visitare in un’ampia sala, la sezione dedicata alla storia della Tecnologia denominata Mus.I.L , (Museo dell’Industria e del Lavoro) dove si trova la ricostruzione di parte dell’ antica Centrale idroelettrica del  Comune di Sersale (del 1913, sul fiume Crocchio)

All’interno di questa area è  presente una mostra sulla storia delle telecomunicazioni attraverso la riproposizione di innumerevoli modelli di apparati telefonici del passato e apparecchi militari, una rappresentazione delle attività boschive di un tempo ed alcuni cimeli della storia della cinematografia.

Miniature di monumenti in scala

Nella reception si possono ammirare alcuni tra i più importanti monumenti italiani e non solo (Colosseo, Torre di Pisa, Basilica di San Pietro, Torre Eiffel, ecc), realizzati dai ragazzi della scuola media “G. Bianco” di Sersale degli anni settanta, sotto la guida del docente di “Applicazioni Tecniche” prof. Ernesto Messina, che rappresentano l’esempio tangibile di un modo diverso di concepire la didattica.

Area ristoro e percorso naturalistico

Adiacente alla struttura è stato realizzato un percorso naturalistico didattico ed un’area di ristoro attrezzata per dare la possibilità al visitatore di poter organizzare un picnic  all’aria aperta respirando aria incontaminata e, se si è fortunati, anche la possibilità di intravedere tra i rami degli alberi lo scoiattolo autoctono (sciurus vulgaris), altra suggestiva attrattiva per i visitatori.

RETE MUSEALE SU BASE ENTOGRAFICA NEL CENTRO STORICO

MuDi (Museo Diffuso): rete museale nel centro storico

Pinacoteca privata del Dr. Bruno Caristo

Mostra fotografica permanente  Buccafurri